Ibiza il ponte magico di Santa Eulalia e le tre figure mitologiche

DSCF4441

Un luogo molto importante per le leggende è l’antico ponte sul fiume all’ingresso di Santa Eulària. Il ponte, che nonostante ciò che si dice non è di origine romana, doveva provocare un forte impatto sui contadini dell’epoca, tanto che la leggenda narra che fu costruito in una notte dal Demonio in persona.

Inoltre il ponte appare in moltissime storie legate a strane creature. Come racconta sempre Macabich, sono tre le figure ricorrenti: “fameliars”, “barruguets” e “follets”.

Il primo deriva proprio dalla parola “famigliare” e si riferisce a una misteriosa erba che, all’alba del giorno di San Giovanni, fioriva e quasi istantaneamente scompariva. Se qualcuno era così rapido da coglierla e collocarlo rapidamente dentro una bottiglia nera, aveva creato un “fameliar”. Era un nano dall’aspetto terrificante, con una bocca spaventosa e con questa caratteristica: ogni volta che usciva dalla bottiglia chiedeva insistentemente “mangiare o lavorare”. Se non gli si dava una delle due cose, iniziava a diventare molesto. Di lui si narrano cose incredibili, come che era capace di costruire case intere in una notte di lavoro.

Il “barruguet” invece era un essere invisibile, uno spirito molesto, che si trovava generalmente nei pozzi e nelle cisterne, anche se ad esserne letteralmente infestata, secondo quanto racconta Castello Guash, era la necropoli di Puig d’es Molins. Era un grande amante dell’acqua e pare inoltre che il suo nome derivi dalle verruche che faceva crescere nella mani delle donne che lavoravano i tessuti (in catalano verruca è berruge). Era anche un nomignolo che si dava ai bambini ribelli e molesti.

Infine il “follet”, il meno conosciuto della tradizione popolare. Era sempre un essere invisibile, che si manifestava specialmente di notte, nei momenti di insonnia, provocando stati di nervosismo.

Articolo di Davide Traversa tradotto da “Eivissa Mágica” di Carlos Garrido

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...