Passeggiate nel Mistero a Torino il nuovo libro di Gian Luca Marino

Passeggiate nel Mistero a Torino tra spiriti, luci e tenebre è il nuovo libro dello scrittore Gian Luca Marino edito da Edizioni Effedì.

Dopo Vercelli, la Sicilia ed Ibiza, l’autoreesplora la città considerata la più esoterica al mondo, Torino, con una serie di passeggiate che si sviluppano su cinque itinerari alla scoperta di misteri, miti, leggende, fantasmi e altro ancora con testimonianze e storie inedite raccolte personalmente dall’autore.

Continua a leggere “Passeggiate nel Mistero a Torino il nuovo libro di Gian Luca Marino”

L’incredibile storia dell’ uomo con tatuata sul braccio la data della propria morte e il nome della persona che l’ha ucciso

Tra le tante storie che in questi anni ho raccolto, questa è quella più incredibile e che più di tutte  mi ha colpito ed appassionato. Perché? 

Il primo motivo è che è stata raccontata da una persona seria, attendibile, che l’ha vissuta in prima persona: il giornalista e scrittore Ito De Rolandis, Il secondo  è che è stata documentata da agenti di Pubblica Sicurezza anche loro increduli.

Può esistere quindi un uomo che ha tatuata sul braccio la data della propria morte e il nome della persona che l’ha ucciso? Sì…

Ito De Rolandis cronista dell’allora della Gazzetta del Popolo l’ha riportata su due sui libri: “Cronache dell’impossibile” dove è il capitolo di apertura e  “Misteri Fatti Incredibili ma veri all’ombra della Mole”. Due volumi ormai praticamente introvabili dei quali conservo gelosamente una copia per libro.

È una storia che vi voglio raccontare. E’ la storia di una morte, una morte annunciata…

Continua a leggere “L’incredibile storia dell’ uomo con tatuata sul braccio la data della propria morte e il nome della persona che l’ha ucciso”

La casa fantasma sopra le valli di Lanzo

Sono venuto a conoscenza di questa storia incredibile ma vera, grazie alla testimonianza di un signore che gestisce il blog Aria di Bosco. Con il suo permesso ve la racconto qui di seguito come me l’ha raccontata lui.

Continua a leggere “La casa fantasma sopra le valli di Lanzo”

Nella nebbia

Ieri pomeriggio, appena le tenebre sono calate, sono uscito a fare una passeggiata tra la nebbia.

Mi ha sempre affascinato questo fenomeno atmosferico perché cambia i punti di vista, le luci, le prospettive. 

L’atmosfera che ne è emersa, da questa mia passeggiata, ha contorni misteriosi enfatizzati dal filtro fotografico che ho utilizzato.

Io con la nebbia ci sono nato, sono abituato a quel velo che a molti reca un senso di inquietudine e fastidio.

Non è che la nebbia impedisce di vedere, diciamo che fa osservare una realtà che pur rimanendo la stessa muta e ci trasporta in una dimensione ai confini tra il metafisico e l’onirico.

Se rifletto arrivo alla conclusione che la nebbia nasce dal sole, dalla luce in particolari condizioni.

Tempo fa scrissi un breve racconto ambientato in una serata di nebbia, eccolo…

Continua a leggere “Nella nebbia”

L’Americano

foto di Ilaria Tuccio

Mi piace l’ambiente del bar e sono molto selettivo in materia. Prediligo i locali caldi ed accoglienti all’aspetto retrò con le boiserie,non transigo sulla preparazione dei cocktails e soprattutto sulla forma e l’aspetto dei bicchieri nei quali vengono serviti.

Qualche anno fa mi vennero in mente una serie di racconti ambientati in un locale della mia città dove di solito mi siedo a degustare qualche buon Negroni e d’accordo con il proprietario diedi vita ad una sorta di rubrica basata sui vari cocktails.

Purtroppo in questo maledetto periodo non esiste più il piacere di sedersi a sorseggiare qualcosa ma voglio riproporre qui alcune di quelle storie.

Partiamo dall’Americano…

Continua a leggere “L’Americano”

Lo spirito del flâneur

Passeggiare è una delle mie attività preferite in assoluto. C’è che medita, chi fa yoga, chi osserva il mare, io cammino. Una sorta di meditazione dove mi lascio trascinare dal flusso dell’ambiente circostante che mi guida facendomi scoprire nuovi punti di vista i quali mi portano ad intuizioni e pensieri.

Anni fa ero a Parigi per qualche giorno di vacanza. 

Continua a leggere “Lo spirito del flâneur”

Il piacere del blog

Scrivere è la mia passione, scrivere mi tiene vivo.

Avvertivo il bisogno di uno spazio mio sul web, lontano dal girone infernale dei Social. Non che io sia contrario a questi strumenti che uso regolarmente, si chiaro, ma volevo emanciparmi dall’effimero.

Nel corso degli anni ho aperto e chiuso diversi blog.

Che cosa ha di diverso questo? 

Continua a leggere “Il piacere del blog”